Strumenti necessari per programmare in java

Condividi su:

Gli strumenti necessari per programmare in Java sono il pacchetto JDK (Java Development Kit). Conclusa l’installazione, sarà necessario configurare opportunamente la variabile d’ambiente su Windows, Linux o MacOS.

Differenza tra JDK e JRE

La JRE è un’implementazione della JVM (Java Virtual Machine) specifica per un S.O. ed un’architettura hardware, che esegue effettivamente i programmi Java. Oltre la JVM include delle librerie di base e altri componenti aggiuntivi per eseguire le applicazioni e le applet scritte in Java. In assenza, non sarebbe possibile eseguire una qualsiasi applicazione Java. Sul sito Oracle è possibile prelevare la versione corrispondente al proprio sistema operativo.

La JDK è una estensione della JRE che contiene quest’ultima, ma non solo, è un insieme di software che puoi utilizzare per sviluppare le applicazioni basate su Java. La Java Development Kit è essenziale per sviluppare nuove applicazioni Java. La differenza principale con la JRE è che contiene un compilatore Java per trasformare i codici java in bytecode, cioè in file di tipo .class. E’ possibile richiamare il compilatore Java tramite il comando javac da linea di comando. La JDK richiede più spazio sul disco, poiché contiene JRE, ed inoltre l’insieme delle classi API, il compilatore Java, Web Start e i file aggiuntivi necessari per scrivere le applet e le applicazioni Java.

Installazione di JDK

Recati nella pagina Download Oracle: https://www.oracle.com/technetwork/java/javase/downloads/index.html e scarica la Java Platform, Standard Edition, relativa al tuo sistema operativo in uso (Windows, Linux, MacOS).

Configurazione variabile d’ambiente

Windows

Puoi semplicemente digitare “Variabili di ambiente” e far click sulla voce Modifica le variabili di ambiente relative al sistema

In alternativa: Tasto destro su Questo PC (Vai in Esplora file e cercalo nella barra laterale sinistra, se non immediatamente disponibile sul Desktop) > Dal menu a tendina fai click su Proprietà > Fai click su Impostazioni di sistema avanzate nel menu a sinistra > Dalla finestra appena aperta Proprietà del sistema (Tab Avanzate), fai click su Variabili d’ambiente…

Andiamo a creare due variabili di sistema…
In corrispondenza delle Variabili di sistema, aggiungine una nuova facendo click su Nuova… > Inserisci in Nome: “JAVA_JDK” e in Valore: il percorso dove è stato installato JDK, nel mio caso “C:\Program Files\Java\jdk-12.0.2” (se non conosci il percorso, cercalo utilizzando il tasto Sfoglia directory…).
Adesso modifica la riga Path, seleziona facendo click su di essa, click su Modifica > Nuovo > inserisci il percorso della cartella bin di JDK, nel mio caso “C:\Program Files\Java\jdk-12.0.2\bin“. Infine conferma tutto con Ok.

L’installazione di Java è completata.

Per verificare se tutto è andato bene, aprire un terminale e digitare javac (NB: se durante l’applicazione dei passi su descritti avevi il terminale aperto, chiudilo e riaprilo prima di provare). Se il terminale risponderà con un messaggio “Usage javac…”, l’installazione è avvenuta correttamente! Vuol dire che il Sistema Operativo riconosce i comandi Java.
Se invece il terminale risponde: “javac non è riconosciuto come comando….” significa che le variabili di ambiente non sono state settate correttamente oppure durante l’installazione di Java sono
insorti errori (poco probabile).

Linux

Io personalmente preferisco Debian, ma con Ubuntu non dovrebbe essere diverso. Semplicemente è necessario modificare il file .bashrc nella cartella utente aggiungendo la riga:

export PATH=$PATH:[percorso_java]

MacOS

Se vuoi verificare i path contenuti nella variabile d’ambiente, apri un Terminale e utilizza il seguente comando:

echo $PATH

Se vuoi aggiungere un nuovo path alla variabile d’ambiente Path, digita nel Terminale il seguente comando:

export path=$PATH:[percorso_jdk]
(Letto 10 volte in totale, 1 oggi)

Lascia un commento